CONDIVIDI

Facebook lancia il suo Portal, strumento dedicato alle videochiamate e assistente vocale che mette una telecamera nelle nostre case.

L’azienda con il maggior numero di leak di privacy, presenta un prodotto lontano dal suo nome.

Un assistente virtuale, sul quale sarà possibile montare anche Alexa e che promette di trasformare le videocomunicazioni nelle nostre case.

Una sorta di ritorno del videotelefono nella sua versione smart, che inquieta quando pensiamo a chi sta dietro al lancio di questo prodotto.

Nonostante i tentativi di recuperare il terreno perduto, Facebook è diventata ormai famosa per la scarsa cura della privacy dei propri utenti, tra conversazioni ascoltate, dati finiti in mano di terzi e leak involontari che hanno esposto le informazoni private di milioni di utenti.

Questa volta è il turno di Portal, del quale possiamo già immaginare gli scandali.

Al comando “Hey Portal”, il device interagirà con gli utenti proprio come avviene con gli altri assistenti virtuali.

Il device era pronto per il debutto da tempo.

Il lancio è stato però posticipato dopo lo scandalo Cambridge Analytics.

Le preoccupazioni sono tante, soprattutto per il potenziale intrusivo che uno strumento come questo ha.

Portal è di fatto un microfono con telecamera che installeremo nelle stanze più utilizzate per la casa.

Il tutto senza sapere se verranno effettuate registrazioni di test, magari mandate a contractor o a terzi come accaduto di recente con diverse compagnie del mondo tech.

Il device Facebook uscirà il prossimo 15 ottobre, mentre Portal TV sarà disponibile a partire dal 5 novembre. Portal Mini costa 149€, Portal 199€ e Portal TV 169€.

Un progetto che fa acqua da tutte le parti e che sembra l’ennesimo tentativo di Facebook di entrare nel mondo hardware.

Come spesso accade, quando le aziende web puntano a settori che non gli competono, i risultati sono disastrosi.

Basti pensare alle HoloLens e allo scarso interesse già dimostrato dagli utenti per Google Stadia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here