CONDIVIDI

Da tempo, Facebook, orbita in modo fallimentare intorno al mondo dei videogiochi.

Esempio lampante è la sua VR, praticamente ignorata dal pubblico, nonostante diversi tentativi di rilanciarla.

In questo momento però, una fase di transizione che vede l’avvento delle prime tecnologie di cloud gaming, sembra che Facebook voglia provarci di nuovo.

A dimostrarlo troviamo l’acquisizione di PlayGiga, compagnia cloud acquistata da Facebook per 70 milioni di euro.

“Siamo emozionati a dare il benvenuto a PlayGiga nel team di Facebook Gaming, rimandiamo ulteriori commenti a dopo”, scrive la compagnia in un messaggio ufficiale, mostrando come nel prossimo futuro, alcune esclusive videoludiche potrebbero arrivare direttamente da Facebook,

PlayGiga è una startup con base a Madrid; una realtà molto piccola se paragonata a colossi cloud come Google Stadia e Microsoft xCloud.

La società però potrebbe sfruttare al meglio l’avvento del 5G e delle nuove tecnologie, sopratutto adesso, con alle spalle i miliardi di Facebook.

Resta da capire quali progetti la società di Zuckerberg abbia in mente, se entrare davvero nella competizione videoludica ufficiale, che, per il momento, ha scottato la stessa Google, o rimanere nel suo mondo casual dedicato a bambini e persone con scarso interesse per i videogiochi che si limitano a voler passare il tempo con un intrattenimento digitale in stile mobile.

In questo caso però, il cloud potrebbe avere poco senso.

Che Facebook punti al suo servizio simil-Stadia?

E soprattutto, dopo l’apparente insuccesso della rivale, quali assi nella mania può giocare Facebook per ottenere dei risultati ed evitare l’ennesimo esperimento fallimentare?

Staremo a vedere, 70 milioni di euro, non sono poi molti per Facebook; il progetto cloud gaming potrebbe essere studiato per il prossimo futuro e non nell’immediato, magari quando la nuova società riuscirà a creare un apparato pari a quello delle concorrenti.

Il mondo dei videogiochi inizia ad essere un po’ troppo affollato da questi outsider.


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here