CONDIVIDI

Il mondo della finanza si affida sempre più spesso alle IA.

Stessa cosa accade per moltissime altre realtà che credono ormai nella capacità di calcolo e predizione delle macchine al punto tale da affidargli milioni di dollari.

Ed ecco un particolare precedente.

Una IA infatti avrebbe perso ben 20 milioni di dollari a un miliardario che le aveva lasciato investire i suoi soldi.

La macchina viene descritta come capace di prevedere il mercato collezionando informazioni da tutta la rete, social compresi.

Proprio su questa mole di big data, la macchina elaborerebbe strategie di investimento teoricamente vincenti.

Il problema è che in questo caso ha perso un patrimonio e adesso non si sa a chi dare la colpa.

Il patrimonio investito era di ben 2,5 miliardi di dollari, ed ecco che nella gestione dell’immenso patrimonio, capace di generare cifre incredibili con qualche investimento a bassa crescita, l’IA ha fallito miseramente dimostrando come certi elementi necessitino ancora di quell’intuito umano che le macchine non possiedono.

Samathur Li Kin-ka ha chiesto indietro i suoi 23 milioni di dollari di danni a Tyndaris che ha subito controdenunciato spiegando di non aver mai garantito la rendita e di avere addirittura 3 milioni di dollari di commissioni non pagati.

Secondo fonti legate alla vicenda:“non possiamo giudicare i codici. Per noi si tratta di giudicare le impostazioni e le capacità di ricerca”.

Altro commento arriva dal mondo della finanza: “Una delle nostre preoccupazioni sull’applicazione delle tecniche di tipo machine learning è che stai perdendo qualche ipotesi esplicita sul comportamento del mercato”.

Le IA in borsa sembrano destinate a diventare una realtà costante, specialmente grazie al machine learning.

Resta da vedere se, alla fine dei conti, i risultati saranno positivi o fallimentari.

La sperimentazione continua, in particolare con enormi capitali capaci di generare facili rendite.

Per il momento il buco è di 20 milioni di dollari!

 


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here