CONDIVIDI

Un post dedicato al risparmio e all’ottimizzazione dei consumi. Soprattutto quelli dei nostri smartphone, che sembrano essere una cosa da poco, ma l’inquinamento elettromagnetico che producono non è da sottovalutare. Il blog Animatic li definisce affetti da “vampirismo energetico”. Vediamo quindi qualche trucco per fermare questa sanguinosa tendenza.

1. Spegnere la luminosità dello schermo o utilizzare la luminosità automatica

Ti piace che lo schermo del tuo smartphone sia colorato e brillante, ma ciò è il nemico mortale della batteria. Più di qualsiasi altro componente del telefono cellulare, il display consuma la durata della batteria ad un ritmo devastante. La maggior parte dei telefoni include una funzione di luminosità automatica che regola automaticamente la luminosità dello schermo per soddisfare i livelli di illuminazione ambientale.
Questa modalità utilizza meno potenza rispetto a quando si esegue costantemente lo schermo a piena luminosità, ovviamente, ma otterrai risultati migliori anche facendo abbassare la luminosità dello schermo verso l’impostazione più bassa che è possibile tollerare e lasciarla lì.

2. Mantenere breve il timeout dello schermo

Sotto il menù delle impostazioni di visualizzazione del telefono, è necessario trovare un’opzione denominata “Timeout dello schermo” o qualcosa di simile. (Su un iPhone, cercare Auto-Lock nel menu delle impostazioni generali.) Questa impostazione controlla la durata di permanenza del display del telefono dopo l’invio di un input, ad esempio un tocco.
Ogni secondo conta qui, quindi impostare il timeout al più breve tempo disponibile. Nella maggior parte dei telefoni Android, il minimo è di 15 secondi. Se il timeout del tuo schermo è attualmente impostato su 2 minuti, considera di ridurre la cifra a 30 secondi o meno. Su un iPhone, il minimo che puoi impostare è di 1 minuto.

3. Spegnere Bluetooth, Wi-Fi, GPS e NFC quando non servono

Non importa che ami l’utilizzo di Bluetooth con le cuffie a mani libere, il tuo altoparlante wireless o il tracker attività, la radio sta ascoltando costantemente i segnali provenienti dal mondo esterno. Quando non si è in auto o quando non si riproduce la musica in modalità wireless, spegnere la radio Bluetooth. In questo modo è possibile aggiungere un’ora o più alla durata della batteria del telefono. Lo stesso vale per il wi-fi e le altre tecnologie accessorie: se non servono perché tenerle attive?

4. Disattiva le notifiche non essenziali

Pare che quasi ogni applicazione navighi su internet in cerca di aggiornamenti, notizie, messaggi e altre informazioni. Quando trova qualcosa, l’applicazione può suonare, illuminare lo schermo e visualizzare un messaggio, far lampeggiare il LED o fare tutto quanto sopra. Tutte queste cose consumano energia.
Probabilmente non si desidera disattivare le notifiche di nuovi messaggi di testo o di chiamate perse, ma disattivando le notifiche superflue aiuterà la batteria a rimanere un po’ più a lungo ed eliminerà distrazioni inutili durante tutta la giornata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here