CONDIVIDI
Robot automatizzati

Proprio come prospettato da tempo dal mondo della fantascienza, i robot hanno iniziato a costruire e progettare altre macchine ottimizzate per diversi comenti.

Un sistema, messo a punto dal Massachusetts Institute of Technology (Mit) ha messo a punto un processo che permette di testare milioni di possibilità di combinazione fino ad arrivare al robot ottimale da realizzare.

Lo studio, potrebbe rappresentare il primo grande passo in direzione di una singolarità scientifica che ci porterà a modificare alcuni strumenti ormai consolidati tramite nuovi intuizioni e strategie automatizzate.

Allo stesso tempo, la questione fa preoccupare alcuni scienziati che vedono nell’autonomia delle macchine un serio pericolo per l’uomo.

Attraverso una serie di test automatici, le macchine riescono a progettare e poi stampare le componenti migliori che possono creare.

Un vero e proprio sistema di progettazione automatizzato che svolge a velocità record attività normalmente svolte dall’uomo, effettuando una serie di calcoli impossibili per la mente umana.

Uno studio quello in atto, destinato a cambiare moltissime delle cose che conosciamo e a introdurre la presenza delle macchine all’interno del campo della progettazione di altre macchine, cosa inaudita fino ad oggi.

Certo, la notizia ricorda moltissimo l’inizio di film come Terminator.

La speranza è comunque quella di un sistema controllato che non permetta alle IA di andare sulla loro strada, dando vita magari a prodotti nocivi per l’uomo o comunque a una produzione automatizzata sfrenata, come nelle preoccupazioni espresse da Elon Musk e Bill Gates.

I più famosi personaggi del mondo tech, hanno infatti da tempo espresso la loro perplessità nei confronti dello sviluppo di intelligenze artificiali dotate di meccanismi che gli permettono di costruire altre macchine.

Ottimizzando il suo obiettivo infatti, una di queste IA, potrebbe arrivare a creare macchine nocive, con il solo fine di continuare a produrre e di ridurre al massimo costi di produzione e strumenti necessari.

Le svolte delle IA sono imprevedibili e potrebbero seriamente sfuggire di mano ai ricercatori.

Proprio su questo punto molti del colossi del mondo tech hanno chiesto di mettere dei paletti e di limitare al massimo i rischi di processi che potremmo non riuscire a fermare.


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here