CONDIVIDI
Microsoft open source

Negli ultimi anni Microsoft è cambiata moltissimo, tanto da liberarsi dei pregiudizi che l’hanno caratterizzata nel corso degli anni.

Windows 10, nonostante qualche magagna si è rivelato un sistema operativo di qualità, allo stesso tempo Xbox One che ha perso la sfida generazionale è riuscita nel suo colpo di coda, innovando e portando idee geniali come Xbox Game Pass, destinate a rivoluzionare in modo definitivo il mondo dell’intrattenimento videoludico.

Ed ecco che, con una serie di acquisizioni e obiettivi importanti tra 2019 e 2020, Microsoft si prepara a tornare all’assalto con una serie di novità che non lasciano indifferenti.

La casa di Redmond infatti punta tutto sul Cloud, tecnologia che potrebbe caratterizzare i prodotti della società e che vedrà come trampolino di lancio Project X Cloud, ambizioso progetto simile a Google Stadia.

Nel frattempo Microsoft lavora su IA sempre più competitive, dando vita a una nuova Cortana che si affianchi ad Alexa e alle varie realtà IA del web.

Non mancano ambizioni mobile; la società infatti vorrebbe lanciare sul mercato un titolo in realtà aumentata legato a Minecraft.

Gli utenti si troverebbero così a realizzare creazioni di ogni genere e sopravvivere in AR proprio come accade nel gioco Minecraft, capace di appassionare milioni di utenti di tutte le età.

Nel frattempo cresce il supporto per i sistemi open source.

Windows potrebbe presto ospitare in modo nativo realtà legate a Linux, trasformandosi in un ambiente di lavoro interessante anche per i dev e per gli amanti dell’informatica e della sicurezza.

Un colosso che cambia volto e, a quanto pare, le scelte si MS stanno premiando l’azienda che potrebbe riservare grandi sorprese nel prossimo futuro.

Nel frattempo Microsoft gode di buona salute e continua a proporre una serie di prodotti variegata e interessante per il pubblico, portando dalla sua parte anche storici ammiratori dei competitor.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here