CONDIVIDI
Seo

Fare Seo significa seguire costantemente i trend che permettono ai nostri contenuti online di essere ottimizzati al meglio sui motori di ricerca. La Search Engine Optimization (acronimo di Seo) è infatti una pratica assolutamente fondamentale se si vogliono sfruttare al meglio le potenzialità del web per qualsiasi tipo di attività. Preparare una buona strategia in ottica Seo è diventato dunque cruciale: per farlo bisogna mettere insieme dei contenuti che siano in grado di attirare l’attenzione non solo degli utenti finali ma anche dei motori di ricerca. A dettare i ritmi per l’indicizzazione delle pagine web ci pensa principalmente Google, attraverso il suo sofisticato algoritmo in continua evoluzione. Soddisfare tale algoritmo, ma anche altri parametri, è il compito di chi ha l’obiettivo di fare una buona attività Seo. In questo articolo daremo un’occhiata più dettagliata a quelli che sono stati i trend più in voga dell’anno in quest’ottica. Per chi si trovasse a lavorare in un’agenzia Seo a Milano, Roma, Palermo o qualunque altra parte d’Italia, questi sono consigli utili da non farsi scappare.

Contenuto e user experience: ecco cosa c’è da sapere

Abbiamo detto che l’attività di Seo comporta un lavoro strutturale da fare su tutto il fronte del contenuto online. Vediamo quindi quali sono le mosse migliori da fare in questa direzione. Partiamo appunto dal contenuto e dalla cosiddetta user experience (esperienza dell’utente), che sono alla base di una buona attività Seo a giudicare dagli ultimi trend. Algoritmi più evoluti infatti sono in grado di riconoscere pertinenza e qualità di un contenuto, per cui questa parte è balzata necessariamente al primo posto in ordine di importanza. Ma l’aspetto del contenuto è strettamente legato, va da sé, all’utilizzo che ne fa l’utente finale. Per cui bisogna assicurarsi innanzitutto che il contenuto sia fruibile anche da altri device (sopratutto smartphone, ma anche tablet). Inoltre, considerando l’enorme flusso di contenuti presenti sul web, ci sono altre caratteristiche da rispettare per garantire una buona user experience. Ci riferiamo ai tempi di caricamento delle pagine, che devono essere snelli, ma anche a chiarezza e fluidità del contenuto stesso. Scrivere in maniera concisa e intelligibile paga, così come aiutarsi con frasi in grassetto o in corsivo che mettano in risalto i concetti principali.

Utilizzo delle parole chiave e contenuti personalizzati: in quale direzione muoversi?

Produrre contenuti di qualità in ottica Seo significa soddisfare sia l’utente finale che i motori di ricerca. Per farlo bisogna prestare attenzione anche alle parole chiave, un tempo ritenuto il parametro fondamentale per una buona ottimizzazione. Innanzitutto è bene non abusare di tale strumento per non andare incontro a penalizzazioni da parte di Google (la cosiddetta keyword stuffing). Poi bisogna valutare bene l’effettivo contenuto della pagina e scegliere delle parole chiave pertinenti con esso ma anche con il target a cui ci si riferisce. Scegliere un target e rivolgersi ad esso in maniera corretta è infatti un’attività che un esperto di Seo dovrebbe svolgere agevolmente. Tuttavia, dato il carattere fortemente dinamico del web, non bisogna rimanere ancorati ad un solo modo di comunicare (sia per il contenuto che per le parole chiave), ma bisogna cercare di offrire sempre spunti nuovi a favore dei target individuati. Col tempo infatti si può imparare a fidelizzare il proprio pubblico personalizzando il contenuto e modellandolo a seconda delle situazioni.

Le nuove frontiere: ricerche vocali e ricerche local

Un altro aspetto che si è evoluto nel tempo è quello legato alle ricerche da parte degli utenti.  Bisogna far fronte anche a questo tipo di cambiamenti per restare al passo coi tempi: perciò, per quanto riguarda le ricerche vocali, è consigliabile creare sotto-testi più articolati con informazioni aggiuntive, mentre per le ricerche locali (sempre più in voga) è preferibile inserire riferimenti geografici precisi e aggiornare la geo-localizzazione per rispondere a tutte le richieste degli utenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here