CONDIVIDI
rete tor

Sei uno di quelli che è convinto che la navigazione in modalità normale è sicura e protetta? Questo è ciò che ti vogliono far credere. Ma è un idea completamente sbagliata. Il web, internet, non sono affatto luoghi sicuri per scambiarsi dati ed informazioni di qualsiasi genere. Sono costellati da occhi ed orecchi indiscreti pronti a mettere le mani sui tuoi dati, le tue preferenze, i siti che visiti e gli oggetti che compri…

Per ovviare a quest’invadenza è utile usare Tor, un software gratuito, che si usa per navigare in internet mantenendo l’anonimato. Questo tipo di rete non lascia nessun segno del nostro passaggio sui server visitati, come invece succede normalmente, anche se abbiamo l’abitudine di cancellare tutti i dati di navigazione.

In origine era conosciuto come “Il router cipolla” perché in grado di nascondere attraverso vari strati, informazioni ed attività dei suoi utilizzatori. Utilizzandolo non è possibile dare un’ “identità reale” al computer che si collega in rete in quanto la connessione salta da un pc al altro nel mondo. E’ usato principalmente dove internet è vietato per diffondere messaggi ed informazioni senza essere rintracciati.

In parole semplici se apri un sito attraverso Tor, nessun potrà mai trovare il nesso tra mittente e destinatario, ne non conoscerà mai l’indirizzo ip dell’utilizzatore, ma solo l’indirizzo dell’ultimo “onion router” che ha attraversato.

Tor, dà accesso in modo anonimo sia al web “normale” ma anche al deep web, cioè tutto ciò che appartiene alla rete online, ma che non si può raggiungere attraverso i soliti motori di ricerca. Il deep web è costituito, anche, da siti che liberamente mettono in mostra materiale non sempre legale, contenuti pedopornografici, vendita di armi e droga. Data la facilità con cui possiamo accedervi è giusto ricordare di usare cautela per non incappare in situazioni sgradevoli di cui ti potresti pentire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here