CONDIVIDI
yahoo messenger

Dopo la chiusura del celebre Aol Instant Messenger (Aim), chiuso negli ultimi mesi del 2017, se ne va un altro storico strumento di messaggistica istantanea, il glorioso Yahoo Messenger Lanciato nel lontano 1998, che smetterà presto di essere disponibile, ormai retaggio del passato e utilizzato da pochissimi utenti di fronte ad app moderne come WhatsApp, Messenger e Snapchat. Un addio quindi a quello che è stato uno strumento amatissimo e utilizzato per quasi vent’anni.

Ci sono ancora moltissimi fedeli che continuano a utilizzare la piattaforma, orgogliosi del loro strumento retrò, forte di innumerevoli anni di utilizzo. Purtroppo però è l’ora di andare in pensione e, i servizi online non sono mai eterni, ecco che la stessa Yahoo spiega come il panorama delle comunicazioni sia in continuo mutamento motivo per il quale: “ci stiamo concentrando sulla creazione e l’introduzione di nuovi strumenti di comunicazione che rispondano meglio alle esigenze dei consumatori”.

L’azienda non ha lanciato alcun tipo di sostituto e non si esclude che l’avventura di Yahoo Messenger possa essere l’ultimo tentativo di Yahoo di entrare a rivaleggiare all’interno di un panorama assolutamente spietato come quello dell’attuale realtà social/messaggistica.

Sappiamo però come Yahoo, dopo il turbolento acquisto da parte di Verizon e i vari problemi che ha vissuto la compagnia, stia lavorando a numerose app, e chi sa che non se ne esca fuori con qualcosa che faccia la gioia dei nostalgici che si ritrovano però al momento privati del loro strumento.

Naturalmente sarà possibile archiviare le nostre storiche conversazioni così da poterle conservare prima che venga buttato definitivamente giù il luogo di innumerevoli chiacchierate.

Un altro caposaldo del web che fu, abbandona quindi il suo posto, lasciando spazio ai colossi contro i quali Yahoo poco può fare.

Di sicuro un’occasione per vedere le origini di quella realtà che ormai diamo per assodata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here