CONDIVIDI

Apple Card, la carta di credito targata Apple si prepara ad arrivare sul mercato USA.

La card di Apple avrà però delle limitazioni scelte dalla compagnia.

Non sarà possibile utilizzarla per acquistare ctiptovalute e sarà strettamente legata ad iPhone, in questo caso a device privi di jailbreak.

Per attivare la card di Apple sarà necessario uno smartphone aggiornato e privo di modifiche software.

Questo dovrà essere associato a un Apple ID associato a un account iCloud e avere l’autenticazione a due fattori attiva.

Anche dopo aver attivato la card, sarà necessario continuare a utilizzare un dispositivo privo di modifiche, altrimenti si corre il rischio di vedere il proprio conto chiuso da Apple.

La Apple Card è poi bloccata per quanto riguarda servizi illegali e gioco d’azzardo.

Apple Card non potrà quindi essere utilizzata per casinò online e altre realtà legate al gioco d’azzardo.

Una scelta precisa da parte di Apple che non vuole favorire questo tipo di spesa.

Sono vietati anche gli anticipi, così come la criptovaluta.

Apple Card punta quindi a definire in modo chiaro il tipo di utilizzo e il genere di acquisto consentito attraverso la carta.

Apple si allontana dalle criptovalute, così come dal così detto cash advance, considerato pericoloso e poco sicuro.

Interessante è il riaccredito dell’1%% su ogni acquisto, assieme al 2% impiegando Apple Pay e del 3% per gli acquisti diretti all’interno dell’ecosistema Apple.

Con Apple Card, anche Apple entra nel panorama della finanzia, lo fa per in totale antitesi con Facebook.

La società di Zuckerberg ha infatti in programma il lancio di una criptovaluta, oltre a un portafoglio virtuale legato a Whatsapp e, indirettamente a Facebook.

Le restrizioni di Apple, molte delle quali su base etica, sono totalmente assenti nel piano Facebook, altro elemento di rottura tra le due realtà che, come ben noto dalle dichiarazioni di Tim Cook, non si amano affatto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here