CONDIVIDI
addio itunes

iTunes, piattaforma di acquisto e ascolto di brani musicali lanciata da Steve Jobs nel lontano 2001, potrebbe presto scomparire dal mondo Apple, finendo integrata in diversi servizi all’interno di un processo di semplificazione della piattaforma.

iTunes, app che si avvicina ai 20 anni è stata per moltissimo tempo una delle principali vetrine del mondo Apple, capace di portare alla ribalta artisti prima sconosciuti e di segnare per sempre quasi vent’anni di acquisti online.

Negli ultimi mesi, a seguito anche dell’arrivo di nuovi servizi e dello scarso utilizzo di iTunes, Apple avrebbe deciso di eliminare lo store secondario, concentrando tutto in poche funzione più semplici a raggruppate.

Il mondo musicale potrebbe quindi spostarsi all’interno di nuove funzioni che prendono il nome di Musica, TV e Podcast.

La separazione dovrebbe aiutare gli utenti a gestire meglio i propri contenuti e dividere la musica da video e podcast.

Una rivoluzione non da poco quella che Apple si prepara a lanciare.

L’addio a iTunes ha infatti una grande carica simbolica.

Basta pensare che a crearlo fu proprio Steve Jobs e fu sotto di lui che il servizio prese vita caratterizzando una intera generazione di smartphone e device Apple.

Con la chiusura di iTunes il cerchio del post-Steve Jobs si chiude e mostra una Apple ormai completamente rinnovata che si è già fortemente distaccata dai dettami del suo fondatore.

Un peccato vedere finire così un servizio a lungo utilizzato, ma anche un cambiamento necessario, sul quale non possono non pesare i quasi 20 anni di attività.

L’addio a iTunes dovrebbe essere annunciato nel corso di una conferenza Apple.

Di sicuro la società pagherà i suoi omaggi a un servizio che ha accompagnato i suoi utenti per così tanto tempo e che gli ha regalato melodie di ogni genere nel corso di anni e anni di attività.

Aspettiamo un annuncio ufficiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here