CONDIVIDI
dropbox

Hai da poco scoperto cos’è il cloud e sei interessato a usufruire di Dropbox, ma non sai come muoverti? Niente paura, basta conoscere alcuni fattori per decidere su cosa optare.

Dropbox, si sa, è uno dei più popolari servizi di cloud storage (archiviazione dati) del mondo: una sorta di hard disk online, accessibile ovunque e in qualunque momento e da qualunque dispositivo connesso ad internet, che permette di conservare files su uno spazio Web e sincronizzarli, appunto, su vari dispositivi.

Disponibile per tutti i sistemi operativi principali per PC (Windows, Linux, Mac), smartphone e tablet (Android e iOS), dispone di una versione base di 2 GB completamente gratuita e pur essendo altamente efficiente non necessita di una conoscenza informatica avanzata da parte del suo utente. Innanzitutto bisogna inquadrare quelli che sono i piani del servizio, con prezzi e quantità di storage offerti: Dropbox Basic (2 GB gratuiti), Dropbox Pro (1 TB, 8,25 euro al mese) e Dropbox Business (2 TB, 10 euro al mese). Il piano Basic è solitamente sufficiente per le esigenze di un utente comune e che non ha particolari pretese per lo spazio di archiviazione dei suoi file. Il piano Pro è destinato ad un utente con bisogni maggiori, anche nel suo piccolo, mentre il piano Business, per le sue dimensioni, è solitamente destinato ad aziende e gruppi di lavoro. Hanno pensato proprio a tutti! Esiste la possibilità di espandere leggermente i 2 GB senza dover passare al piano Pro: per fare ciò, solitamente bisogna far iscrivere gli amici al servizio tramite link appositi (ref link) o completare semplici e specifiche operazioni come condividere una cartella o installare la app del servizio sul cellulare.

Per iniziare a fare uso di Dropbox, occorre ovviamente partire dall’iscrizione direttamente sul sito, completando un modulo con i dati richiesti e accettare i termini a fine pagina (se sei registrato a Google puoi sbrigartela brevemente semplicemente cliccando su ”Iscriviti gratuitamente su Google”). Successivamente, clicca su ”Download gratuito” per scaricare il client sul tuo PC. Una volta completata la procedura d’installazione, saprai che per aggiungere file e cartelle al tuo Dropbox basterà copiarli nella cartella del servizio e attendere che finisca l’upload. Attraverso le varie funzioni come ”Copia link”, ”Condividi”, ”Importa”, intuirai facilmente quali azioni svolgere e come svolgerle. Se vuoi sapere invece come utilizzare Dropbox via smartphone o tablet, basta scaricare l’apposita app e seguire le istruzioni sull’interfaccia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here