CONDIVIDI

Un interessante brevetto legato alla riproduzione di contenuti olografici è comparso in USA, dando inizio a una serie di speculazioni su Playstation 5.

In particolare il dispositivo, permette di creare immagini 3d senza la necessità di occhiali specifici, una tecnologia che potrebbe tornare ad aprire la strada a una innovazione finita rapidamente nel dimenticatoio.

Il 3d era sembrato agli albori il futuro, per poi franare drammaticamente di fronte a una serie di complicazioni.

Basti pensare alle televisioni 3d e al 3ds divenuto poi 2ds proprio per lo scarso utilizzo della funzione 3d.

Lo schermo includerebbe anche delle funzioni di eye tracing e molti elementi che fanno pensare a una nuova generazione di device 3d e a un rinnovato interesse da parte di Sony, nei confronti degli schermi a tre dimensioni.

Il passo successivo sarebbe quello degli ologrammi.

Il nuovo schermo sarebbe infatti in grado di creare veri e propri ologrammi agli occhi dello spettatore.

La compatibilità sarebbe con le varie console di nuova generazione, tanto da far pensare a un serio progetto, magari fallimentare, come spesso accade con questo tipo di tecnologie ma sicuramente interessante.

Sony, ha in mente qualcosa del genere ormai da anni, nel 2009, la compagnia aveva brevettato un dispositivo in grado di creare ologrammi a 360 gradi.

Tecnologie di questo genere difficilmente hanno successo.

Basti pensare alla VR, alla realtà aumentata, agli occhiali 3d, al Kinect e a tutti quei prodotti che vogliono proporre qualcosa di troppo complesso rispetto a quello che il pubblico apprezza.

In ogni caso, il futuro potrebbe andare proprio in questa direzione.

Il mercato potrebbe quindi essere pronto alla tecnologia olografica.

Staremo a vedere quale sarà il futuro del brevetto Sony e quali le sue implicazioni a livello videoludico e cinematografico.

Le possibilità sono tante, come sempre però, resta da vedere il risultato finale.


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here