L’architettura MIPS (microprocessor without interlocked pipeline stages) è un’architettura informatica per microprocessori RISC sviluppata dalla MIPS Computer Systems Inc.

Il MIPS è utilizzato per tantissime applicazioni e questi microprocessori hanno trovato grande diffusione nell’ambito di periferiche come i devices di Windows CE e i router di Cisco. Nintendo 64, Sony PlayStation, Sony PlayStation 2 e Sony PlayStation Portable, sono tutte console che usano processori MIPS.

Inizialmente, le architetture MIPS erano realizzate a 32-bit, mentre le ultime versioni sono a 64-bit.

Esistono cinque revisioni del MIPS instruction set, chiamate MIPS I, MIPS II, MIPS III, MIPS IV, e MIPS 32/64. L’ultima di queste, MIPS 32/64 Release 2, definisce un insieme di registri di controllo, oltre all’instruction set. Sono disponibili inoltre, molte estensioni, incluso MIPS-3D che è un semplice insieme di istruzioni SIMD dedicate in floating-point per applicazioni 3D; MDMX che è un’istruzione SIMD più estensiva su interi che usano registri floating-point a 64-bit; MIPS16, che aggiunge compressione alle istruzioni che creano un programma riducendo lo spazio occupato (una tecnologia simile alla tecnologia Thumb implementata dall’architettura ARM); e il più recente MIPS MT, una nuova aggiunta multithreading per i sistemi simili all’HyperThreading implementato da Intel nei processori Pentium 4.

Il disegno dell’architettura e del set di istruzioni sono semplici e lineari e vengono spesso utilizzati come case study nei corsi universitari indirizzati allo studio delle architetture dei processori.

L’architettura dei processori MIPS ha influenzato le architetture di molti altri processori RISC, tra i quali si segnala la famiglia DEC Alpha.

Il primo MIPS commerciale fu l’R2000 che venne presentato nel 1985. Questo processore rispetto alla versione sviluppata all’università aggiungeva istruzioni per la moltiplicazione e la divisione che venivano trattate in modo indipendente dal processore. Nuove istruzioni furono aggiunte per recuperare i risultati prodotti dalle moltiplicazioni e dalle divisioni.