CONDIVIDI
SwiftKey

Se alla parola SwiftKey, non si ha idea di cosa si sta parlando, certamente farete parte di un piccolo gruppo di utenti poco tecnologici che di sicuro non passa giornate intere a mandare messaggi su Whatsapp o ad aggiornare lo stato su Facebook.

SwiftKey è la tastiera Android per eccellenza. Chiunque è un patito di chat di messaggistica istantanea o passa molto tempo al telefono la conosce.

E’ una delle tastiere più scaricate del Play Store perchè funzionale, fluida e priva di pubblicità.

Ma cosa la rende così speciale? Andiamolo a vedere.

Soprattutto nei telefoni di nuova generazione, SwiftKey è già installata di default, ma se non si conoscono bene tutte le sue funzionalità è facile voler passare alla tastiera tradizionale e quindi disinstallarla.

Se invece si perde un po di tempo a conoscerla meglio si capirà che è molto funzionale ed è in grado di velocizzare di molto le operazioni di scrittura di messaggi istantanei, stati di Facebook o tweet.

Come funziona?

Swiftkey impara in automatico da ciò che scriviamo ogni giorno. Memorizza le parole, l’ordine in cui le usiamo e ce le ripropone volta per volta.

Quindi non solo riesce a memorizzare le parole usate su Whatsapp o su gmail, ma anche quelle usate dai stati su Facebook o su Twitter.

Più applicazioni sono sincronizzate e memorizzate all’interno delle impostazioni di backup e migliore sarà la previsione del testo.

Oltretutto grazie alle opzioni di personalizzazione, SwiftKey faciliterà la vita a tutti i possessori di dispositivi tecnologici grazie alla grande quantità di materiale personalizzabile e alla varietà di opzioni dedicate al layout e al ridimensionamento.

Insomma una tastiera davvero alla portata di tutti e davvero avanzata, in grado anche di supportare tantissime lingue, anche quelle più improbabili e sconosciute e anche i più importanti dialetti italiani come il piemontese e il siciliano.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here