CONDIVIDI
liberare memoria cellulare

I cellulari nel corso degli anni si sono sempre più evoluti e sviluppati in termini di capacità e funzionalità, e tra le tante conseguenze di questo, vi è il problema del sovraccarico di file nella memoria che diventa evidente quando le normali operazioni che dobbiamo svolgere ci risultano lente o incomplete. Fortunatamente, però, esistono molti modi per risolvere questo problema.

Il peso di uno smartphone si misura in GB, e quando lo spazio di archiviazione sta per terminare, devi sbrigarti, altrimenti non potrai più scaricare app e giochi, né scattare foto o realizzare video. Il sistema, tra l’altro, mette da parte, nella memoria interna, la porzione di programmi più usati per velocizzare l’accesso: questa è la cache, e, quando si sovraccarica, tutto diventa più lento. Tra la maggior parte deglii elementi che tendono ad occupare tanta memoria, vi è la fotocamera con tutte le sue immagini (dagli scatti personali ai media condivisi su whatsapp e facebook), e la soluzione sarebbe, oltre a fare ordine eliminando ciò che è superfluo o semplicemente trasferirlo su PC, quello di utilizzare i cloud storage, fatti appositamente per l’archiviazione di file in uno spazio Web.

Un’altra delle cause principali di questo problema riguarda la quantità di app scaricate e mai utilizzate o dimenticate, che di certo non perdono il loro peso virtuale. Per ovviare a ciò, basta andare su ”Impostazioni” e ”App” – per quanto riguarda Android – o ”impostazioni”, ”spazio sul dispositivo e su iCloud” e infine ”gestisci spazio” – per i dispositivi iOS. Fatto ciò, avrai sott’occhio la lista di app che neanche ricordavi di avere, ma che di fatto rallentano e non poco le prestazioni del tuo cellulare. Notare che potrai leggere anche quanto occupano, in termini di MB o maggiori, tali app presenti.

Altro modo per snellire il peso interno del tuo cellulare è risparmiare megabyte cancellando la cache dei programmi. Su Android basta andare alla voce ”app” da ”impostazioni”, proseguire su ”memoria” e infine arrivare all’opzione ”cancella cache”. Su iOS, invece, non esiste un modo diretto per farlo e generalmente è consigliabile disinstallare e reinstallare la stessa app che così facendo apparirà più leggera. Ancora si dimostra utile il ripulire la cache, ma stavolta quella del browser internet. Se usi Chrome, basta andare alla voce ”impostazioni” dell’app, poi ”privacy” e ”cancella dati di navigazione”. Se invece navighi con ”Safari” e quindi da dispositivo iOS, basta andare su ”impostazioni”, scorrere l’elenco delle app, cliccare sull’icona del browser e scegliere ”cancella dati dei siti web e cronologia”. Se sei spesso a corto di spazio, ti consiglio di ripetere periodicamente questa operazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here