CONDIVIDI
di maio copyright europa

Ne parlano in pochi, come spesso accade per questioni cruciali per la sopravvivenza dell’informazione e della libertà sulla rete.

Quello che sta accadendo però è abbastanza inquietante, il parlamento europeo ha infatti intenzione di modificare l’attuale situazione del copyright in rete con una proposta di legge che sembra studiata ad hoc per tappare la bocca ai media indipendenti, oltre che per impedire una diffusione di notizie attraverso fonti differenti dai giornali di stato, il tutto naturalmente aggirabile pagando. Ma non solo, si vorrebbero coprire con i diritti d’autore anche tutte quelle immagini che vengono spesso utilizzate su articoli web, video Youtube, o semplicemente all’interno dei Meme satirici o meno. Una mossa che va completamente contro la tendenza che vorrebbe il crollo del copyright come lo conosciamo e la nascita di un sistema di tutela alternativo, come il già molto utilizzato Creative Commons.

La riforma del copyright è un bavaglio alla rete”. Questa la posizione di Luigi Di Maio.

Che prosegue dicendo: “Ci opporremo con tutte le nostre forze, a partire dal Parlamento europeo”. Aprendo la possibilità di rifiutare la direttiva come singolo paese, trasformando l’Italia nella nuova dimora della rete libera contro un’Europa che passo dopo passo punta al controllo di quel sistema che tanti grattacapi crea al potere.

Il vice premier ha inoltre spiegato la sua proposta di garantire internet come diritto per tutti, proponendo almeno 30 minuti al giorno anche a chi non possiede mezzi per connettersi alla rete:

Immagino uno stato che interviene e fornisce gratuitamente una connessione a internet almeno mezz’ora al giorno a chi non può ancora permettersela”.

M5S è nato sulla rete e da sempre ha a cuore libertà di espressione e di informazioni, anche giungendo a compromessi. La speranza è quindi quella che in Italia questa folle legge già approvata e in attesa di passare al suo voto definitivo, possa non arrivare mai.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here