CONDIVIDI

La nuova tecnologia della canadese Lyrebird, sviluppata da una giovane azienda di Montreal è capace di creare tracce audio artificiali a partire da appena un minuto di registrazione, copiando il timbro vocale dell’oratore e anche declinandolo su diverse intonazioni. Il campionamento del timbro vocale è un’azione certamente non nuova in campi come il montaggio e il doppiaggio, ma oggi ha sopraggiunto livelli di perfezionamento e di semplicità d’accesso inediti.

Usando l’intelligenza artificiale e appena 60 secondi di registrazione della voce umana, una sorta di “DNA” del timbro, il software di Lyrebird realizza un nostro clone sonoro, che è in grado in poco tempo di parlare al nostro posto, tutto ciò scrivendo chiaramente su una tastiera ciò che gli si vuole far dire. Con tutti le

Il nome dell’azienda, Lyrebird (Lyre bird è il nome inglese del Menura, il pennuto uccello), sottintende le capacità di imitazione prodigiose della menura, ma il riferimento tecnologico più immediato sembra essere VoCo, un nuovo software di Adobe ancora in fase di perfezionamento.

Tuttavia, una nostra “seconda voce” in giro è un’arma rischiosa dalla potenza difficilmente quantificabile. E per crearla, basta un minuto di voce registrata! Lyrebird, da un’informazione piccolissima riesce a ripristinare con fedeltà le caratteristiche di un timbro, e a dargli quello che la startup definisce un valore emozionale, variando il tono ai discorsi sintetizzati in base dell’intenzione che si vuole dare al contenuto. Tra le diverse ipotesi, il migliorare della tecnologia porterà ad invalidare le registrazioni vocali come prove nei processi o comunque, elementi probatori in generale. Insomma, gli sviluppatori, potranno accedervi via cloud e sfruttarla per i propri obiettivi.

Momentaneamente, gli informatici di Lyrebird si sono divertiti a clonare per fini dimostrativi alcune voci, inclusa quella del presidente statunitense Donald Trump, Hillary Clinton e Barack Obama.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here