CONDIVIDI
videogiochi mercato

AESVI ha presentato il suo resoconto sul mercato dei videogiochi in Italia mostrando una impressionante crescita del 18,9%.

Un giro d’affari che vale 1,7 miliardi di euro.

Il settore principale è quello del digital download sia per PC che per console, un’area che vale da sola l’86,6%.

Brutte notizie quindi per i negozianti che vedono il digitale mangiare una enorme fetta di mercato, oltretutto in crescita!

La vendita di console ha comunque generato ricavi per 426 milioni di euro.

I videogiochi valgono invece 1,3 miliardi di euro.

Un risultato incredibile che mostra come quella dei videogiochi sia ormai una delle industrie più floride e promettenti anche nel nostro paese.

L’intrattenimento interattivo sta cambiando il modo stesso in cui si concepiscono art e media, entrando sempre di più nelle vite delle persone.
Marco Saletta, presidente di AESVI, ha commentato: “Il mercato dei videogiochi è solido e la sua crescita non accenna ad arrestarsi, grazie soprattutto alla sua straordinaria ricchezza come forma di intrattenimento capace di creare connessioni tra le persone e di diventare sempre più accessibile. Il 2019 si preannuncia un anno pieno di sorprese e sarà emozionante vivere una nuova evoluzione del mercato attraverso l’arrivo di nuovi operatori e l’affermarsi di nuovi modelli di business. Siamo pronti per le nuove sfide che ci aspettano.

Il videogioco muove così anche interessi di tipo economico e potremmo assistere lentamente a un maggior supporto oltre che a investimenti e finanziamenti da parte di società e stato.

Basta pensare a come, all’interno di un’economi stagnante e a una probabile recessione, il mercato dei videogiochi non conosca crisi vedendo anzi una impressionante crescita e continuando a massimizzare i suoi ricavi.

Una notizia incoraggiante soprattutto dal momento che si temeva proprio in questo periodo una possibile prima contrazione di un mercato fino ad oggi florido e vivo.

Speriamo che il 2019, con le sue novità riesca a segnare un ulteriore incremento!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here