Può accadere che, durante una registrazione su Poste Italiane, proprio sulla parte più importante, mal auguratamente emerge il problema del blocco del codice fiscale su CRM. Non bisogna, però preoccuparsi più di tanto perché il problema è tranquillamente risolvibile. Le cause possono essere due: o si tratta di una scarsa qualità di connessione a internet oppure di un errato inserimento dei dati personali durante la registrazione.  Comunque sia risolvere il problema è molto facile, basta avere di un po’ di calma, buona volontà e pazienza per svolgere tutta la procedura (descritta anche da GuideGeek) che, tra l’atro, è davvero semplice.

La prima opzione da provare è la pulizia delle cache e dei cookie che si può fare andando sulle impostazioni del browser e criccare su “Cancella dati di navigazione”.

Facendo click su questo tasto si eliminerà anche la cronologia, pagine preferite e segnalibri, oltre ai cookie e alle cache.

Dopo 60 minuti si può riprovare con la registrazione partendo dall’inizio. Se ancora il problema non si è risolto basta passare all’altra opzione chiedendo aiuto all’assistenza. Per contattare l’assistenza basta chiamare al numero verde 803 160. Il servizio è gratuito per tutti i fissi nazionali, mentre prevede un costo di 60 centesimi al minuto con 15 centesimi per lo scatto alla risposta, per tutti i cellulari (che dovranno chiamare il numero 199 100 160).

Se ancora il problema sussiste, pur avendo provato entrambi i rimedi, non rimane altro che andare in un Ufficio Postale e rivolgersi a un addetto. In questo l’addetto controllerà il problema e cercherà di risolverlo. Prima di precipitarsi all’Ufficio Postale, bisogna ricordarsi di potare con se il codice fiscale, un documento di identità valido ed eventuali carte da registrare.

Questo è tutto ciò che si può fare in caso di blocco del codice fiscale!