CONDIVIDI

Ibm sta per presentare e portare nel mercato odierno il computer più piccolo del mondo.

È grande come un chicco di sale, se non ancora più piccolo, le cui dimensioni sono più precisamente 1 mm x 1 mm.

La notizia ci arriva dalla Ibm Think 2018, la conferenza annuale della società informatica in cui ogni anno ci presentano le 5 invenzioni e tecnologie che cambieranno il mondo nei prossimi 5 anni, il cosiddetto “5 in 5”.

Oltre hai vari prodotti presentanti tra cui l’intelligenza artificiale. Il blockchain spicca tra loro il computer più piccolo del mondo, ormai sulla bocca di tutti. Che sembra essere il protagonista di tale evento.

Sarà pure difficile da individuare ad occhio nudo, secondo quanto riportato da Mashable, ma questo piccolissimo dispositivo funziona con la bockchain permettendo di tenere traccia sia degli spostamenti del device ed è anche in grado di eseguire compiti basici dell’IA avendo quindi la capacità di monitorare, analizzare e raccogliere dati, da non sottovalutare!

Al momento il prodotto non è ancora il commercio, essendo in fase di test, questo è solo l’inizio di una nuova era che andrà a rivoluzionare tutto il nostro mondo informatico.

Il nuovo computer, così si afferma, potrà essere incorporato ed usato per qualsiasi tipo di dispositivo e oggetto di uso comune da qui ai prossimi 5 anni.

Da tenere bene in conto anche il ridotto costo di produzione che aggira intorno ai 10 centesimi di dollaro.

La cosa ancora più stupefacente è che il computer più piccolo mai prodotto in precedenza era il doppio di questo.

IBM afferma anche che questo microscopico pc equivale a un x86 del 1990, ed entrando nei dettagli più tecnici del nostro mini computer troviamo che ha una memoria SRMA,

cellula fotovoltaica e per comunicare con l’esterno usa un LED e un fotorivelatore.

Non ci resta altro che aspettare con ansia altri aggiornamenti dall’IBM su questo mini computer mai visto fino ad ora!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here