CONDIVIDI

Jony Ive storico designer Apple, ha da tempo annunciato il suo addio alla compagnia e la creazione di una sua società che collaborerà comunque con la mela.

La notizia, data da tempo, viene però ufficializzata proprio oggi con l’addio definitivo alla compagnia nella quale è cresciuto per 27 anni.

“Apple continuerà a beneficiare del talento di Jony lavorando direttamente con lui su progetti esclusivi e con il lavoro del team brillante e appassionato che ha costruito”, spiega Tim Cook, il CEO di Apple, commentando l’abbandono del designer di punta.

Jony Ive è stato uno dei personaggi chiave della società, capace di creare quel design morbido e caratteristico che ha contribuito a rendere Apple quello ce è oggi, una società con un brand dal valore miliardario, con una sicurezza di assistenza e di prodotto fuori dal comune e con un nome che si vende praticamente da solo.

Le cose non sono sempre state così, e Ive, ha fatto parte di quel lavoro pionieristico che, assieme a Jobs, ha reso Apple la società che conosciamo oggi.

Il mondo Apple è cresciuto grazie anche al suo design, in grado di portare il mondo dei computer e degli smartphone a un livello di stile superiore.

Se prima i PC erano scatole antiestetiche, Apple ha lavorato a lungo facendo sposar tecnologia e estetica in una formula esplosa poi con i primi device mobile.

L’addio di Jony Ive è un momento importante per Apple.

Un pezzo della sua storia, nonostante la collaborazione portata avanti, se ne va infatti assieme a lui e alle sue idee.

La notizia aveva già fatto il giro del web a momento del primo annuncio.

L’effettivo addio però colpisce un po’ tutto l’universo Apple che si ritrova, volenti o nolenti, senza uno dei suoi designer più geniali.

La scommessa va sulle nuove leve, che promettono di colmare il vuoto lasciato da Ive.

Resta da vedere se ne saranno capaci.


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here