CONDIVIDI
Dactyl

IA e robotica continuano a compiere passi avanti con il robot che sa risolvere il cubo di Rubik.

La macchina, animata da una IA tecnica prende il nome di Dactyl.

La risoluzione del cubo di Rubik non è solo una prova delle capacità dei robot, ma un passo in avanti per l’utilizzo industriale dei robot.

Una macchia di questo genere potrebbe infatti tranquillamente svolgere diverse funzioni nelle fabbriche e in altri stabilimenti.

Si parla anche di ambienti domestici e, addirittura di robot in cucina.

L’addestramento della macchina era stato svolto fino ad oggi in forma virtuale, per evitare di danneggiare le costose componenti che costituiscono il robot.
Le doti del robot “mi avevano stupito” spiega Leslie Kaelbling, esperta di robotica del Massachusetts Institute of Technology (Mit).

“Non è una cosa che avrei immaginato che avrebbero potuto far funzionare”.

A sorprendere è la destrezza di Dactyl e la capacità di interagire con elementi delicati.

“Questo è un problema davvero difficile”, afferma Dmitry Berenson, esperto di robotica dell’Università del Michigan.

“Il tipo di manipolazione richiesta per ruotare le parti del cubo di Rubik – continua – è in realtà molto più difficile che ruotare un semplice cubo”.

Cuore del risultato è il machine learning, che ha permesso al robot di evolvere gradualmente con nuove variabili inserite ad ogni fase dell’addestramento.

Il futuro sembra proprio alle porte e, molto presto, vedremo robot come Dactyl utilizzati nella vita quotidiana delle persone, nel settore industriale e nell’esplorazione spaziale.

La notizia del cubo di Rubik risolto da un robot sembra una semplice curiosità.

Le implicazioni di questo livello tecnico, però sono tutt’altro che da sottovalutare.

Le capacità di Dactyl nella risoluzione del cubo, potrebbero infatti diventare la base per gestire elementi delicati.

La manualità dei robot è ancora piuttosto rozza, Dactyl ha dimostrato che le cose stanno cambiando radicalmente.


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here